2010 Abitare il tempo al Marmomacc (IT) Il 2010 è stato proclamato dall’ONU l’Anno Internazionale della Biodiversità. Litodiversità è un progetto che mostra come la tecnologia sia oggi in grado di dare una nuova dimensione alla pietra, nella matericità e nella forma. L’articolazione dello spazio espositivo, in cui viene messa in scena la pietra, nasce dalla chimica biologica e dalla struttura delle molecole che compongono il mondo organico. La schematizzazione degli elementi e dei legami riporta ad un sistema modulare e pertanto flessibile, costituito porzioni rette alternate all’infinito da nodi circolari. Lo spazio è una porzione di questa catena centrata sul nodo, ovvero un cilindro di raffinata lavorazione lapidea che vuole trasmettere le suggestive emozioni della pietra, dalla sua estrazione, alla sua lavorazione e trasformazione, attraverso immagini in movimento e sequenze proiettate sul materiale stesso che lo compone. Un percorso emozionale giostrato tra alternanza di materie differenti ed espedienti prospettici si muove intorno al nodo, lambendo dapprima un volume in arenaria pieno, forte e inclinato come i piani di sedimentazione naturale, per poi raggiungere il cuore e proseguire accompagnato da un canneto lapideo che si erge con leggerezza dall’acqua torbida come quella della lavorazione.

La messa in scena della pietra è completata da una serie di oggetti d’arredo in arenaria e marmo, strutturati secondo la catena biologica e suddivisi nei quattro elementi della vita (acqua, terra, fuoco e aria), tra panche-sofa, tavoli, pouf, tavolini, bracieri, fontane, ventilatori, lanterne luminose, vasi e poltroncine.

Prodotti

Canneto

Litodiversità

Suggestiva veduta del canneto in Crema Avorio

Canneto

Braciere

Litodiversità

Braciere in pietra serena

Braciere

Panca

Litodiversità

Panca in Pietra Serena con schienale mobile e fontana in Bianco Carrara

Panca

Pavimento litodiversità

Litodiversità

Pavimento intarsiato in Bardiglio, Grigio Carnico, Bianco Statuario e Nero Belgio

Pavimento litodiversità