Designer

Marco Piva

Marco Piva

È sorprendente a volte scoprire la distanza che apparentemente separa le persone, relativamente al loro aspetto e ai loro modi, dall’attivita’ che esercitano. Quando conobbi Alessandra e Marco notai l’elegante leggerezza di lei ed i modi cortesi e raffinati da gentleman di lui. Poi scoprii che la loro impresa operava nella trasformazione delle pietre e dei marmi, materia pesante e faticosa. Ora che li conosco bene e che ho avuto il piacere di lavorare con loro ho verificato come sono capaci di infondere il loro modo di essere e di vedere la vita anche in questi materiali, ed ecco che il marmo e la pietra si trasformano, si alleggeriscono, diventano diafani, colorati, vibranti e eleganti. Come dei grandi sarti sanno scegliere, tagliare, usare colori e venature, creare vibrazioni e trasparenze per “abiti da abitare” di grande livello artistico.

Marco Piva

Marco Piva definisce il suo linguaggio emozionante, fluido e funzionale, firmando le proprie realizzazioni legate all’architettura, al product e all’interior design. Lo sforzo nella ricerca materica e tecnologica, il valore della differenziazione, l’innovazione progettuale sfociano nella fondazione dello Studiodada Associati, la cui produzione diventa una delle più rappresentative del periodo del Radical Design. Negli anni ’80 apre lo Studio Marco Piva, la cui attività spazia dai grandi progetti architettonici alla progettazione d’interni, fino al disegno industriale. Viaggiatore prima ancora che progettista, studia e crea soluzioni progettuali intrise di libertà stilistica, gli oggetti si caricano di emozionalità e nuova simbologia, i colori contrastano ogni intellettualismo e rigidità. Ha realizzato numerosi progetti di architettura e interior design. In Giappone, a Osaka, ha partecipato alla progettazione e costruzione dell’innovativo complesso residenziale Next 21, ha realizzato il Laguna Palace a Mestre, il Port Palace a Montecarlo, l’Hotel Mirage a Kazan, l’Una Hotel di Bologna, il T Hotel di Cagliari, Il Move Hotel a Mogliano Veneto, il complesso multifunzionale Le Terrazze a Treviso. Per il Gruppo Boscolo realizza le Suites dell’Exedra di Roma, il B4 Net Tower di Padova ed il Tower Hotel di Bologna. A Dubai, su Palm Jumeirah, ha progettato il Tiara Hotel e l’Oceana Hotel. Sempre a Dubai ha progettato l’innovativo complesso Porto Dubai. In Russia sta progettando il nuovo complesso del Porto fluviale di Novosibirsk.

Esporta all’estero il suo know how ed è attualmente impegnato nella realizzazione del complesso residenziale Rawdhat Residential Buildings ad Abu Dhabi, nella realizzazione di un masterplan di 4 km quadrati a Pechino e di prestigiose case private in India. Intanto in Italia sta portando avanti il progetto architettonico di ristrutturazione ed ampliamento dell’Hotel Gallia a Milano, e ha iniziato una collaborazione con la prestigiosa maison Bulgari per il disegno delle sue vetrine in tutto il mondo.
Marco Piva Atelier Design disegna per: A Project, Altreforme, Arflex, Arpa Industriale, Bross, Cabas, Ceramica Cielo Confalonieri, Corinto, Deko, Ege, Estro, Frati, Gaggiolini, Gervasoni, Kvadrat, i Guzzini Illuminazione, L’Abbate, La Murrina, Lamm, Lapis, Leucos, Lithea, Marioni, Meritalia, MisuraEmme, Moroso, Nito, Novello, Oikos, Omnitex, Pierantonio Bonacina, Poliform, Potocco, Rapsel, Reflex, Schonhuber Franchi, Serralunga, Sicis, Sirrah, So Far So Near, Stella Rubinetterie, Tisettanta, Unopiù, Up Group, Valpra, VDA, Zonca, Jacuzzi.

Collezioni correlate

Olympic

2009

Le texture indagate da Marco Piva creano un rapporto vibrante con lo spazio, creando un ...

Olympic